Elly Calze Collant Gambaletti autoreggenti Compressione Graduata uomo donna mmhg bellezza

FAQ

GLOSSARIO

Tutto quello che volevate sapere sulla compressione graduata di Carezza in 10 semplici RISPOSTE

1. Arrivo a sera con le gambe stanche e gonfie. Posso fare qualcosa?

La soluzione giusta per la donna dinamica, che lavora o è impegnata tutto il giorno, sono i modelli a compressione graduata.  Grazie al loro benefico massaggio attivo consentono di evitare il fastidio di gambe pesanti ed affaticate a fine giornata, dando una sensazione di leggerezza e di energia.

2. Come funzionano i prodotti a compressione graduata?

Grazie alla particolare filatura a struttura elicoidale di materiali pregiati, che assicura un sostegno progressivo, la compressione decresce gradualmente dalla caviglia, dove è massima, fino alla coscia. Viene così generato un massaggio che favorisce il deflusso del sangue verso il cuore, evitando il ristagno ed il conseguente gonfiore.

3. Come si realizza un prodotto a compressione?

La calzetteria a compressione graduata è caratterizzata, rispetto a quella non a compressione, per la pressione decrescente, dalla caviglia in su, che esercita sulla gambe; tale pressione è calibrata, in fase produttiva, da specifici test e misurazioni sperimentali effettuati su campioni di produzione (prototipi di studio e campionatura).
In sintesi questi sono i passaggi per la costruzione di un collant - o mutatis mutandis di un altro prodotto a compressione:
- Su input del reparto commerciale i tecnici di produzione, grazie al loro know-how, ricercano i filati e programmano i telai circolari per sviluppare dei prototipi che rispondano alle specifiche richieste - ad esempio un collant con compressione graduata 13-17 mmhg (tralasciammo, per semplificare, altre specifiche che potrebbero essere richieste contemporaneamente, come ad esempio il tipo di maglia liscia o rete);
- Il prototipo subisce tutte le lavorazioni successive alla tessitura vera e propria - cucitura, tintura, … - fino ad essere finito;
- Il prototipo finito viene testato tramite macchina HATRA; questa macchina misura la pressione esercitata, nel nostro caso dal collant, nei vari punti della gamba;
- Se il prototipo supera questo test, ovvero se i risultati del test coincidono, entro un range di tolleranza, con quelli richiesti inizialmente, si passa alla produzione di una piccola quantità che verrà anch'essa sottoposta a test;
- Se anche i manufatti di questa piccola produzione iniziale supereranno il test HATRA, le specifiche di produzione verranno registrate nei database aziendali del reparto tessitura, ed il nuovo prodotto, con le sue specifiche, sarà inserito nel catalogo aziendale.

4. Quando vanno indossati?

Il più a lungo possibile, durante la giornata, per sostenere le gambe e favorire la circolazione. In particolare per chi è costretto a stare fermo, ad esempio in viaggio, o in piedi a lungo, indossare prodotti a compressione graduata sin dalla mattina, aiuta a prevenire la sensazione di stanchezza ed il fastidioso gonfiore alle gambe.

5. Ma si vedono una volta indossati che sono a compressione graduata?

Assolutamente no! Il risultato estetico è il medesimo dei collant senza compressione, come quelli ad esempio della linea Fashion. Sono belli ed eleganti e si possono scegliere in 3 denarature: 40 denari per una compressione leggera, 70 denari per un massaggio più deciso per prevenire gli inestetismi e piccoli problemi e 140 denari per un’azione terapeutica o per chi ha già qualche carenza circolatoria (es. capillari in superficie).

6. Cosa sono i denari e gli mmHg?

I denari sono un’unità di misura internazionale che esprime il peso in grammi di 9000 metri di filato, la lunghezza media del filo che compone il collant: più sono alti i denari, più è spesso il filato di cui è tessuto il collant e più è pesante il collant stesso. I denari conseguentemente sono anche uno dei fattori principali che determinano la trasparenza sulla gamba del prodotto, oltre a maglia e composizione del filato stesso: un collant 140 denari avrà un effetto trasparenza inferiore rispetto ad uno da 70 ad esempio.
L' mmHg è invece un'unità di misura internazionale che quantifica la pressione esercitata dalla calza sulla gamba, e corrisponde alla pressione sviluppata da una colonna di mercurio alta un millimetro. In base ai valori di compressione (pressione) si individuano gli standard delle calze a compressione rappresentati dalle classi: CLASSE 1 (CCL1) corrispondente a una compressione compresa tra 18-21 mmHg, CLASSE 2 (CCL2) corrispondente a una compresa tra 23-32 mmHg, classe CLASSE 3 (CCL3) tra 34-46 mmHg, CLASSE 4 (CCL4) oltre 49 mmHg.

7. Come si accordano con le tendenze moda?

Non c’è nessun problema per chi vuole vestire all’ultimo grido. Esistono gambaletti, calze e collant a compressione graduata di vari modelli ed in vari colori. E a chi vuole dare un tocco di classe al proprio look, Elly propone anche prodotti a compressione graduata con raffinati disegni: Resille, Diagonal e Carré di Carezza.

8. Quanto durano questi prodotti? Sono resistenti?

Sono anche più resistenti dei normali gambaletti, calze e collant. Grazie alla qualità dei filati, primi fra tutti quelli contenenti la fibra LYCRA® con le sue straordinarie proprietà elastiche e di durata nel tempo, è particolarmente difficile sciuparli. Seguendo qualche piccolo accorgimento pratico, come il lavaggio a mano con detersivi delicati, possono durare anni. I valori di compressione restano invece inalterati fino a circa 45 lavaggi, poi lentamente possono cominciare a decadere.

9. Anche l’uomo può trovare il prodotto giusto per le sue esigenze?

Certamente! Carezza, con la linea Active Effect, aiuta anche le gambe degli uomini nei vari momenti della giornata: in viaggio, al lavoro e durante l’attività sportiva con il nuovo gambaletto Sport.

10. Perché scegliere Carezza di Elly?

Perché 60 anni di esperienza hanno fatto di Elly l’Università della calza, ancora oggi all’avanguardia nell’innovazione tecnologica di prodotti come la nuova linea Sophie, velatissima e invisibile, setosa ed elegante. Elly è lo specialista in prodotti di benessere e bellezza. Provali subito, saranno le tue gambe a dirlo.
Inoltre i modelli Carezza sono:
- conformi ad OEKO-TEX Standard100, rispondono quindi a stringenti e scientifici requisiti circa le sostanze che sono presenti nei filati che li compongono: coloranti e sostanze chimiche di vario genere considerate pericolose per la salute, e per l'ambiente, sono totalmente assenti.
- Dispositivi medici in classe I (esclusi i prodotti delle linee Classica, Fashion, Shock) conformi ai requisiti normativi e registrati nel database dei Dispositivi Medici istituito dal Ministero della salute, e quindi detraibili fiscalmente secondo le normative italiane ed europee, in base alla legislazione fiscale del singolo paese - in Italia è fissata la detrazione Irpef del 19%, prevista dall’articolo 15, comma 1 lett c del Tuir, sulle spese sostenute per acquistare un dispositivo medico -.


* Si sconsiglia l’uso dei prodotti in presenza di dermatiti, lesioni o ferite della pelle.


COLLANT 'CLASSICO'

E' il collant con il classico corpino che inizia a 3/4 di coscia, più o meno all' altezza dell' inguine, dove avviene il cambio di tessitura e di filati per costruire la parte alta; nasce da due tubolari uniti, tramite tassello in cotone, a formare, appunto, il collant.

COLLANT 'SGAMBATO'

E' il collant che si differenzia dal 'CLASSICO' per la parte in cui avviene il cambio di tessitura e filati che costruiranno il corpino; infatti questo cambio avviene per riprodurre la forma di un' ideale slip come nel COLLANT 140 SOFT e non si innesta più a 3/4 di coscia.

COLLANT 'NUDO'

E' il collant ad effetto, appunto, 'nudo', come ad esempio il COLLANT NUDO 70, a compressione graduata, dove non c'è cambio di maglia tra la parte delle gambe e quella alta: tutto il collant è tessuto con i medesimi filati e la medesima tessitura; oppure i collant leggeri della linea FASHION ETOILE e SOLEIL.

COLLANT 'RICAMATO'

E' il collant 'sgambato' in cui la parte alta è tessuta simulando ricami con effetto pizzo, come in SOUBRETTE.

COLLANT 'CALIBRATO'

E' il collant 'classico' con un tassello che si prolunga dorsalmente fino all'elastico in vita; ciò si traduce nella presenza di due cuciture nella parte alta del retro ed in un confort maggiore per chi necessita o desidera una vestibilità ampliata; CAREZZA raggruppa questi modelli nella sezione CURVY dei suoi collant.

COLLANT 'GESTANTE'

E' il collant 'classico' con un tassello frontale (volgarmente detto 'patella') che permette di conferire maggiore elasticità e seguire lo sviluppo di vita e fianchi delle future mamme, alle quali CAREZZA ha dedicato un'apposita linea denominata, appunto, GESTANTE.

CALZE 'DA REGGICALZE'

Sono le classiche calze che necessitano di un reggicalze per essere indossate, e CAREZZA le divide in A COMPRESSIONE GRADUATA e NORMALI, come le CALZE SERENA 30 denari.

CALZE 'AUTOREGGENTI'

Sono le calze con fascia di mantenimento siliconata o gommata, che quindi 'stanno su' senza bisogno di reggicalze; il bordo può essere semplice, come in ELANCA 20, autoreggente classica senza compressione graduta, o ricamato con piacevoli disegni, come in CAREZZA FOLIE 70, autoreggente a compressione con preziosa balza ad effetto pizzo.

Acronimo'RHT'

E' l'acronimo della dizione inglese 'reinforced toe and heel', punta e tallone rinforzati: indica prodotti che hanno le parti del tallone e della punta realizzate con filati più tenaci che quindi garantiscono una resistenza più elevata in tali parti, dove si verificano gli sfregamenti maggiori.

Maglia rete

Tipo di tessitura della calza che si traduce, esteticamente, in un effetto sulla gamba lievemente più trasparente rispetto alla maglia liscia; è quello che fu per primo utilizzato nella produzione delle calze a compressione, per questo ritenuto più classico e duraturo; con il progresso della tecnologia e dei filati tuttavia queste affermazioni non hanno più senso in quanto valori di compressione fino a 22 mmHg sono tranquillamente ottenibili anche con la maglia liscia.

Maglia liscia

Tipo di tessitura della calza che si traduce in un effetto sulla gamba lievemente più coprente rispetto alla maglia rete e in una maggiore morbidezza al tatto; queste caratteristiche sono date dalla maggior densità delle celle di tessitura, densità ottenuta con una diversa geometria di intreccio; sono per molte donne più piacevoli da sentire a contatto con la pelle.